Scrivi al Sindaco

Per poter dialogare con il Primo Cittadino bisogna rispettare le seguenti regole (per maggior chiarezza vai all'Avviso al pubblico: scrivi al Sindaco):

  • È obbligatoria l’indicazione del nome e cognome della persona che scrive e un indirizzo email (al fine di garantire l’anonimato e il rispetto della privacy delle persone non comparirà l’indicazione della email di provenienza);

  • Pubblicando un commento, l'utente prende visione di quanto segue: ai sensi del D.Lgs n. 196 del 30/6/2003 e ss. mm. (Codice in materia di protezione dei dati personali) i cittadini saranno informati che i dati degli stessi saranno trattati in conformità a tale normativa. I dati relativi al nome e cognome e all’indirizzo di posta elettronica saranno raccolti allo per comunicazioni istituzionali. Perciò verrà apposta la seguente dicitura che sarà necessario accettare per poter inviare la posta al Sindaco: “Autorizzo il Comune di Bari Sardo, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 e ss. mm. "Codice in materia di protezione dei dati personali”, a utilizzare i miei dati esclusivamente per comunicazioni istituzionali e comunque nel rispetto della normativa vigente” ;

  • I messaggi, le segnalazioni, i commenti che verranno trasmessi e ricevuti nella sezione “Scrivi al Sindaco” verranno verificati preliminarmente e pubblicati soltanto laddove gli stessi non contengano frasi offensive, ingiurie, ecc.

Lascia il tuo commento

0

Persone in questa conversazione

Commenti (104)

Caricare commenti precedenti
  • Ospite (Fabrizio Contu)

    Permalink

    Buongiorno Signor Sindaco, è pensabile attivare / ri-attivare la webcam che puntava in direzione della Torre? Buon lavoro.

  • Buongiorno Fabrizio,
    nel ringraziarti per la tua segnalazione ti informo che nel corso delle ultime settimane abbiamo provveduto a riattivare il servizio da te segnalato. Attualmente puoi visionare le immagini statiche della webcam (con aggiornamento automatico ogni 10s) e il timelapse delle ultime 24 ore al seguente link: http://www.comunedibarisardo.gov.it/webcam/
    Stiamo inoltre testando un servizio di streaming video in diretta che potrai visionare qui: https://www.youtube.com/watch?v=VzyZhFwTQgk (contiamo di poterlo pubblicare definitivamente nel corso delle prossime settimane).
    Per qualsiasi altra informazione siamo a disposizione.
    Cordiali saluti

    Ivan

  • Ospite (Carlo Amaduzzi)

    Permalink

    Gentile Sindaco e Amministratori,
    ci è giunta notizia che in autunno ci saranno un po' di fondi per iniziare a sistemare una parte della via del mare: Su questa notizia avanziamo un contributo di idee:
    - Nella fase di sistemazione si potrebbe creare su un bordo una specie di marciapiede. o meglio una "pista pedonale/ciclabile" semplice, anche in sola terra battuta, ma protetta e interdetta alle auto.
    Sicuramente ci sarebbe un minimo aggravio di spesa che potrebbe essere risolto: o riducendo di qualche metro la lunghezza dell'intervento o anche lanciando una libera sottoscrizione tra i cittadini portatori si questo interesse.
    Questo ci permetterebbe di iniziare a dotare per un primo pezzo la via mare di questo semplice ma indispensabile accorgimento sostenibile che permette di camminare, correre, andare in bicicletta ... in libertà e in sicurezza. Oltre ad avere una valenza sociale per tutti, sarebbe una importantissima opera per lo sviluppo del turismo.
    A questo proposito il nostro Albergo è da subito disponibile a versare al Comune i primi 1000 euro se venisse accolta questa sottoscrizione per questa "pista perdonabile/ciclabile".
    Con l'occasione inviamo un cordiale saluto a tutti,
    1/7/18 Carlo Amaduzzi

  • Gentile Carlo ti ringraziamo per la proposta costruttiva. Occorre segnalare però che l'investimento in questione è parte integrante di un finanziamento denominato "Sicurezza stradale" il quale è dedicato esclusivamente alla messa in sicurezza del tratto di strada nonchè il ripristino della segnaletica stradale. L'intervento consisterà in un ripristino delle quote della strada che porta alla Torre, sistemazione del manto stradale, ripristino segnaletica direzionale e di sicurezza e, ove necessario, regimentazione delle acque meteoriche. Mio malgrado devo comunicarti che il progetto in questione non da spazio ad un intervento come da te prospettato pena la perdita del finanziamento. Volevo sottolineare ad ogni modo come la nostra Amministrazione sia comunque attenta al tema del turismo attivo, alle ciclovie, sentieristica e percorsi naturalistici. Stiamo lavorando su diversi progetti che ricadono all'interno del territorio comunale e avremo modo di relazionarci sul tema.
    Ti ringraziamo per il tuo contributo e rimaniamo a disposizione per ogni eventuale evenienza.
    Cordiali saluti

    Ivan

  • Ospite (paolo galizzi)

    Permalink

    Buongiorno Sig. Sindaco
    Sono un turista con seconda casa nel Vs splendido paese.
    Mi tengo sempre informato delle notizie locali e vedo ultimamente che ci sono lamentele per il fatto che “nascono” discariche abusive sul territorio.
    Leggo inoltre che tra le iniziative prese per contrastare il fenomeno si voglia sensibilizzare il cittadino che non deve fare questa vigliaccata.

    Personalmente porto la mia esperienza da turista: mi sono trovato spesso nella situazione di non veder raccolto il mio rifiuto per i più svariati motivi:
    E’ evidente che il turista che va alla casa per poche settimane all’anno si ritrova a dover sfalciare o potare la vegetazione ed è altrettanto evidente che in questi casi non può essere il semplice rametto di rose o l’erbaccia che cresce da una settimana all’altra e che l’abitante può smaltire con regolarità.
    Quando preparo i fasci o i sacchetti con il fogliame per il ritiro mi viene detto che sono “troppi” o che no possono raccogliere anche il sacchetto.
    Salvo poi trovare in giro per il paese lo stesso addetto che carica la stessa quantità di materiale o anche di più. Sarà un amico/parente/conoscente o solo perché gli ha offerto una birra fresca????, non mi interessa saperlo, ma sappiate che il se volete risolvere il problema il cittadino deve avere la possibilità di smaltire i propri rifiuti quando questi si presentano “senza bastoni tra le ruote”.
    Ho provato anche a conferirli direttamente in discarica ma anche qui, se non è il giorno previsto per il ritiro, non mi viene accettato con la scusa che non avendo il macchinario trinciatore non possono prenderlo.
    Altro fatto: alla partenza dopo un periodo di permanenza è evidente che ci sono vari tipi di rifiuti non tutti dello stesso tipo. Si predente di fare più contenitori da lasciare sulla strada quando magari l’effettivo ritiro è tra 2/3 giorni?? Con il rischio di intralciare il traffico e/o che vengano aperti dagli animali randagi e/o da bambini?
    Non è possibile gestire le partenze sulla base del calendario di ritiro rifiuti!!!!
    Più che sensibilizzare il cittadino dovete sensibilizzare gli addetti della discarica la quale deve essere SEMPRE APERTA anche a fasce orarie E SEMPRE DEVE ACCETTARE IL CONFERIMENTO DI QUALSIASI RIFIUTO anche se non nel giorno previsto (oltrettutto consegnato direttamente dal cittadino) altrimenti le discariche ci saranno sempre.
    Il principio da tenere bel fermo è che SI DEVE POTER SMALTIRE IL RIFUTO QUANDO QUESTO DI CREA SEMPRE E COMUNQUE.
    Questa era la situazione presente al mio ultimo viaggio in paese a ottobre 2018.
    Cordialmente
    Paolo Galizzi
    Valbrembo/Bari Sardo

  • Gentile Signor Galizzi, la ringrazio per la sua segnalazione.
    Sarà nostra cura verificare alcuni aspetti della sua segnalazione, primo fra tutti le eventuali imparzialità sulle modalità di ritiro all'utenza. Concordo sulla necessità di avere un ecocentro che sia aperto al ritiro per una fascia oraria più ampia, tenga però presente, che siamo ancora in regime di proroga con il vecchio appalto. Questa necessità sarà attuata con il nuovo appalto che verrà bandito nel breve termine. Mi permetta però di dissentire rispetto alla sua affermazione sull'ecocentro "SEMPRE DEVE ACCETTARE IL CONFERIMENTO DI QUALSIASI RIFIUTO....ALTRIMENTI LE DISCARICHE CI SARANNO SEMPRE...". Questa affermazione è priva di fondamento, nel senso che è la legge a vietare quello che lei dice. L'ecocentro nasce come punto di raccolta per intercettare i rifiuti solidi urbani, ci sono tante tipologie di rifiuti speciali e/o pericolosi che è impensabile conferire interamente nell'ecocentro comunale. Per questi esistono ditte specializzate alla raccolta che smaltiscono il rifiuto dietro compenso. Tuttavia, con il nuovo bando, per alcune tipologie di rifiuti speciali saranno previsti conferimenti entro certi limiti es. residui di lavorazioni edili. Resta fermo che chi effettua una discarica abusiva, che nella maggior parte dei casi comprende rifiuti speciali, commette un reato. Commette un grave danno all'ambiente e al decoro del paese, oltre un aggravio di spesa su tutti i contribuenti TARI. Lo scorso anno, grazie agli incrementi sulla percentuale della raccolta differenziata, siamo riusciti a ridurre la tassa sui rifiuti, la tanto odiata TARI. Quest'anno, se non siamo riusciti a ridurla ulteriormente e solo perché abbiamo ripulito tante discariche abusive con costi esorbitanti che vanno caricati direttamente sulle tasche dei contribuenti.
    La ringrazio nuovamente per la sua segnalazione, sarà nostra cura far di tutto per migliorare il servizio.
    Cordiali saluti

    Ivan

  • Ospite (Franco Saba)

    Permalink

    Sig. Sindaco, mi preme informarla che abbiamo organizzato un trekking-pellegrinaggio dedicato a San Giorgio Vescovo che si terrà nel prossimo mese di maggio da Quirra ad Arbatax passando da Bari Sardo. Sarei lieto di poterle illustrare questa iniziativa se vorrà fissarmi un appuntamento nei prossimi giorni.
    Cordiali saluti.
    Franco Saba

  • Gentile Signor Saba, ho provato a reperire la sua richiesta nel protocollo ma non ho trovato nulla. Mi trova in sede il martedì in tarda mattinata oppure il mercoledì.
    Sono a disposizione.
    Grazie
    Cordiali saluti

    Ivan

  • Ospite (LAURA PERACCHI)

    Permalink

    Buonasera Signor Sindaco,
    devo, con rammarico, comunicarle che durante la mia breve vacanza a Bari Sardo, dal 2 al 18 aprile scorso, ho realizzato la scomparsa dello specchio convesso che era stato posto l'anno scorso all'incrocio di via Sa Marina con Vico Asfodelo. Tale specchio era stato da me acquistato a Lanusei (F.lli Usai) insieme al segnale di limite di velocità (30 Km/h) e dopo dovuto sopralluogo e autorizzazione del Comandante dei Vigili Urbani, Dott. Gisellu e del suo predecessore Paolo Fanni, era stato installato dai tecnici del Comune di Bari Sardo. Essendo tale incrocio abbastanza problematico per chi da Vico Asfodelo si immette in via Sa Marina (soprattutto in presenza di erba alta), sono a chiederle la cortesia di voler ripristinare tale segnaletica. A suo tempo, essendo il Comune a corto di fondi, avevo provveduto personalmente alle spese per agevolare l'incolumità della sottoscritta e di coloro che abitano nel villaggio soprastante Vico Asfodelo. Evito di esprimerle la mia sorpresa riguardo tale furto e la ringrazio in anticipo per la sua cortese attenzione.
    Cordiali saluti
    laura peracchi
    vico II dell'Asfodelo 10
    08042 Bari Sardo
    ----------------------------
    viale Corsica 83
    20133 Milano

  • Gentile Signora Peracchi, inoltro la segnalazione all'ufficio della polizia municipale competente per materia.
    La ringrazio
    Cordiali saluti

    Ivan

Informazioni aggiuntive